Le immagini sul web

Ogni immagine ha il suo peso soprattutto sul web!
Quando inseriamo un’immagine sul nostro sito web dobbiamo tener conto di quanto pesa e delle sue dimensioni in pixel, oltre al formato grafico che deve rientrare tra quelli supportati dai browser.

Di norma le immagini non devono superare un “peso” di 100 KB e la dimensione più grande in formato full HD misura 1920 x 1080 pixel a tutto schermo. In un sito difficilmente un’immagine verrà caricata con queste dimensioni, inserire le immagini cosi grandi vuol dire avere un sito più lento.

Immagini troppo grandi e non ottimizzate possono essere adatte per la stampa ma impiegherebbero troppo tempo per essere caricate e visualizzate su una pagina web allungando in modo esagerato i tempi di caricamento delle pagine
Le statistiche infatti rilevano che il visitatore medio attende al massimo 7 secondi, se una pagina impiega più di 3 secondi per caricarsi, viene abbandonata quasi subito.

Ottimizzare le foto per il web significa, sostanzialmente, ridurne il peso senza perdere visibilmente la qualità.

Esistono vari software in commercio per modificare le immagini, i piu’ conosciuti sono Adobe Photoshop e Lightroom.

Personalmente preferisco utilizzare Photoshop, nel menu “immagini”, cliccando su “dimensione immagine” puoi settare le misure desiderate, la risoluzione più adatta per la visualizzazione sul web è a 72/90 pixel per pollice.

Se l’immagine proviene dalla stampa e ha un profilo di colore in quadricromia (CMYK) questo va convertito in sRGB (è il profilo colore utilizzato nella stragrande maggioranza dei monitor in commercio). Con Adobe converti in RGB, questo è uno standard di spazio colore alternativo proposto da Adobe Systems.

Una volta modificata l’immagine, dal menu file puoi salvarla per il web, se confrontiamo l’ottimizzazione di questa foto con quella originale ci rendiamo conto di quanto è differente il peso di una con l’altra.

In genere le immagini più utilizzate sui siti internet sono quelle in formato JPEG o PNG. Il jpeg viene utilizzato per delle immagini che contengono sfumature di colore mentre il PNG viene utilizzato principalmente per i loghi e le grafiche con colori uniformi e perché mantiene la trasparenza dello sfondo.

Il formato JPEG  è un estensione del file che sta per Joint Photographic Experts Group l’estensione del file è .jpg è diventato il formato compresso standard nella fotografia digitale e nella condivisione di immagini online grazie al suo attento equilibrio tra dimensione del file e qualità dell’immagine.

Il formato PNG è un estensione del file che sta per Portable Network Graphic, ed ha come estensione .png . Si tratta di un formato di file grafica raster che supporta la compressione senza perdita di dati . Questo è stato originariamente progettato per sostituire il formato di file GIF.

lo standard che seguo per le immagini che carico sui miei siti, e’ il seguente: 150×150 pixel per le anteprime e i loghi, per le immagini medie 300×300 pixel e per le immagini grandi un massimo di 800×600 pixel, chiaramente tenendo conto delle proporzioni dell’ immagine.

Ricordatevi inoltre di dare un nome alle vostre immagini, non inseritele con il nome con cui vengono salvate dalla fotocamera (ES DSC_0001) che non ha alcun significato per i motori di ricerca, usa due o tre parole legate al contenuto della foto divise da un trattino, questo permetterà ai crawler di indicizzare il testo, contenuto nel nome dell’immagine, legandolo ad un contesto coerente con i contenuti del tuo sito.

Aggiungere Il testo alternative (tag alt) cioe’ la stringa di contenuto che serve a sostituire l’immagine nel caso non sia possibile caricarla, consente ai motori di ricerca di indicizzarla comunque correttamente.

Questo argomento è importante e dovrebbe essere presente in cima alle priorità di un buon webmaster. Un sito efficiente e in buona salute nasce da una accurata pianificazione dei dettagli