L’importanza del nome

Scegliere il giusto dominio per il tuo sito web è fondamentale per innumerevoli motivi, ma i tre motivi principali sono:

Influisce sull’attività SEO, soprattutto sul posizionamento su Google per parole chiavi e SERP;
Crea riconoscimento e memorabilità del tuo brand in rete.
Incrementa il click-through rate (CTR), ovvero la percentuale di clic, un indicatore significativo dell’interesse dell’utenza nei confronti del messaggio proposto e il traffico di ricerca.

Come scegliere il dominio giusto?
Queste sono alcune linee guida da seguire per individuare il dominio perfetto per il tuo sito web:

  1. Scegli un dominio facile da ricordare
    La nostra memoria ha limiti. È certo che nomi semplici e relativamente corti abbiano più possibilità di essere memorizzati e riconosciuti da parte degli utenti. La lunghezza del nome più comune è di circa 12 caratteri, ma non dimenticarti anche di prediligere un dominio che sia facile da pronunciare e da scrivere.
    La tua strategia di scelta potrebbe basarsi sull’impiego di:

Nuove parole: creare qualcosa mai visto e accattivante. È quello che hanno fatto Google, Bing e Yahoo.
Parole esistenti: usare una parola che viene utilizzata spesso nel tuo settore o cercare sinonimi che si adattino al tuo brand.
Generatori di nomi di dominio: sono strumenti online che possono accompagnarti nella generazione di un dominio unico, attraverso parole chiave, e garantendone la disponibilità Consulenza di una agenzia specializzata: Esistono sul mercato agenzie specializzate nella ricerca e creazione di brand di successo, questa è sicuramente l’opzione più efficace anche se ha dei costi che possono essere notevoli ma, sul lungo periodo, potrebbero rivelarsi una scelta vincente.

  1. Attento all’uso di parole chiave di nicchia
    L’utilizzo di parole chiave generalmente collegate al tuo settore può essere tanto strategico quanto pericoloso per il tuo traffico web. Infatti, se scelte in maniera superficiale, queste potrebbero risultare troppo generiche. Esse non costituiranno un elemento distintivo per il tuo dominio e condurranno più facilmente gli utenti sulla strada verso i tuoi competitor. Se i domini sono troppo generici, gli utenti non sapranno nemmeno distinguerne la differenza. Le parole chiave perciò vanno usate con cautela e in modo che rappresentino un vantaggio per te e ti rendano riconoscibile dalla concorrenza.
  1. Evita lettere ripetute, simboli o numeri
    Evitare una ripetizione di lettere può essere decisamente importante per non alterare la reale natura della parola e mantenere la sua semplicità.
    Se consideri i due domini “babytoys” e “babytooys”, entrambi si pronunceranno allo stesso modo ma, mentre il primo è un dominio che risulta semplice e corretto, il secondo contiene lettere ripetute con un’alta probabilità che non sia digitato correttamente dall’utente. Se il dominio che avevi scelto è già occupato, evita di “riciclarlo” ripetendone una o più lettere, ma piuttosto trovane uno nuovo e più originale. Un altro elemento che renderà il tuo dominio più complicato da ricordare potrebbe essere la presenza di numeri (“babytoys22”) e trattini (“baby-toys”). Cerca di evitarli!
  2. Scegli la giusta estensione La scelta dell’estensione del dominio deve essere fatta in accordo con la tua attività e con la tipologia di sito web. È noto che l’estensione “.com”, a cui secondo i dati appartengono il 49% dei domini globali, è il più utilizzato per aziende commerciali. Questa estensione risulta la più facile da ricordare, ma se “.com” è già stato preso, puoi metterti al riparo scegliendo una delle altre estensioni più comuni come “.net” o “.org”. Inoltre, in Italia anche “.it” rimane una scelta sicura così come “.eu” se operi in ambito europeo.
  3. Non utilizzare domini di terzo livello su piattaforme “all-in-one” Spesso, per esigenze di budget, siamo attratti da piattaforme che, a prezzi molto bassi, ci permettono di avere dominio, hosting e sito web a prezzi molto competitivi. E’ il caso ad esempio di piattaforme come wordpress.com che ci offrono una “soluzione chiavi in mano” per creare, in pochi passi e con una spesa irrisoria, il nostro sito web proponendoci un dominio di terzo livello (es: miosito.wordpress.com). sono molto comode ma, per quanto ci sforzeremo per scegliere accuratamente il nostro nome e attuare la migliore delle tecniche SEO, quello che verrà effettivamente indicizzato non sarà il nostro nome ma il dominio di secondo livello (wordpress.org). Inoltre, se teniamo a creare un nostro personal brand, queste piattaforme non sono adatte ad un utilizzo professionale e il sito non sarà mai veramente nostro.

Artglobal è, da anni, Leader nella consulenza necessaria alla migliore presenza sul web del vostro brand.

Contattaci, saremo lieti di aiutarti