Struttura di un sito aziendale

Negli articoli precedenti abbiamo visto come ottimizzare le immagini e come rendere un sito più leggero, oggi ci dedichiamo alla struttura del sito, cioè come deve essere organizzato per la buona navigazione da parte dell’utente

La homepage è il primo contatto che il cliente ha con la nostra azienda, è il nostro biglietto da visita, la nostra vetrina virtuale, è indispensabile presentarci ed esporre i nostri prodotti migliori, quelli cioè che vogliamo spingere di più o i nostri migliori servizi.

Seguire le abitudini degli utenti nella navigazione del sito aiuta a guidarli meglio, ad esempio il logo a sinistra il menu a destra e cosi via, sono elementi che accomunano tanti siti nella loro struttura.

Partiamo dal Nome del dominio, come già detto in articoli precedenti, meglio sceglierne uno che corrisponda alla nostra attività, che sia breve e facile da ricordare

Appena si accede al sito è rilevante far capire chi siamo inserendo l’identità della azienda, con il nome o il logo (di solito in alto a sinistra)

Nella testata, accanto al logo, in genere troviamo il menù di navigazione, con le pagine del sito, meglio inserire quelle statiche cioè quelle che non variano molto nel tempo

Dopo la testata andremo a presentare i nostri prodotti con immagini, ad esempio con una galleria fotografica, titoli e descrizioni, utilizzando un testo accattivante e parole chiave SEO-friendly.

Possiamo aggiungere delle Call to action per invitare i visitatori a cliccare sui vari contenuti.

Di seguito ai prodotti andremo ad introdurre la sezione ‘Chi Siamo’, una breve descrizione con informazioni interessanti su di te e sulla tua attività.

Nel footer, cioè nella parte finale della pagina, inseriremo i nostri contatti oppure un form per scriverci direttamente dal sito e, se li abbiamo, anche il collegamenti ai social.